D.M. 47/2016 Regolamento recante disposizioni per l'accertamento dell'esercizio della professione forense.

 In questi giorni la Segreteria dell' Ordine ha richiesto ai suoi iscritti alcuni dati (P.IVA)

che non risultavano essere presenti nel data base dell'Ente,   ciò è stato fatto in ottemperanza al DM. 47/2016

In sintesi, il D.M. prevede che l’iscritto all' Ordine :
- autocertifichi  o comunichi il possesso dei seguenti requisiti che devono ricorrere congiuntamente:
- essere titolare di una partita iva
- avere l’uso di locali ad almeno un’utenza telefonica
- essere titolari di un indirizzo PEC
- aver trattato almeno 5 affari per anno
- aver assolto l’obbligo di aggiornamento professionale
- avere in corso una polizza assicurativa a copertura della responsabilità civile
-  autocertifichi l’esonero .

La portata dell’art. 21 è rilevante in quanto prevede:


- al comma 4, la cancellazione fino ad un anno, a seconda dei requisiti mancati, per l’iscritto
che non possa provare la sussistenza dell'esercizio della professione in modo effettivo,
continuativo, abituale e prevalente.


- al comma 2 la verifica della sussistenza in capo al Consiglio dell’Ordine circondariale, ed in
caso di mancata verifica periodica dell’Ente la nomina di uno o più commissari (comma 4)

 

RISULTATO ELEZIONI COA e CPO - 4 e 5 giugno 2019

Si comunicano i risultati delle elezioni del 4-5 Giugno 2019 dei componenti del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Pesaro e del Comitato Pari Opportunità - per il quadriennio 2019 - 2022.
ISCRITTI 889
VOTANTI 481 PARI AL 54,11 % DEGLI AVENTI DIRITTO AL VOTO

CONSIGLIO DELL'ORDINE

VOTI VALIDI 478
SCHEDE NULLE 2
SCHEDE BIANCHE 1

HANNO RIPORTATO VOTI :

DEL PRETE DANILO 277
STOLFA MASSIMO 266
GARBUGLI LUCA 244
CECCHINI FRANCESCA 242
AIUDI GIULIA 235
AGOSTINI SIMONA 216
BLASI LUCA 185
BLASI VINCENZO 139
DORSI CHIARA 108
CALMA STEFANIA 106
SANTINI STEFANO 96
MARINI RAFFAELLA 96
PANTALEONI ELIA 79
PARINI BARTOLUCCI ELISA 79
VIRGILIO ANNA 73
SECLI' ANTONIO 60
SERRANI SERGIO 50
GALTIERI MARIANNA 50
ORSATTI EDE 14
DELL'ANNA DIEGO 6
La Commissione elettorale ha proclamato eletti componenti del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Pesaro : DEL PRETE DANILO, STOLFA MASSIMO, GARBUGLI LUCA,
CECCHINI FRANCESCA, AIUDI GIULIA, AGOSTINI SIMONA, BLASI LUCA, BLASI VINCENZO, DORSI CHIARA, CALMA STEFANIA, SANTINI STEFANO.

COMITATO PARI OPPORTUNITA'

VOTI VALIDI 399
SCHEDE NULLE 36
SCHEDE BIANCHE 46

HANNO RIPORTATO VOTI :

RENNI ELENA 225
PRATELLI ALBERTO 209
CANESTRARI FRANCESCO 157
SERRETTI GATTONI FRANCESCA 105
PASQUINI PAMELA 95
SERRANI SERGIO 88
MANOCCHI LORETTA 85
La Commissione elettorale ha proclamato eletti componenti del Comitato Pari Opportunità : RENNI ELENA, PRATELLI ALBERTO, CANESTRARI FRANCESCO,  SERRETTI GATTONI FRANCESCA, PASQUINI PAMELA, SERRANI SERGIO . 

ASSEMBLEA ORDINARIA ED ELEZIONI DEL COA E DEL CPO di Pesaro 2019

In allegato avviso di convocazione dell'assemblea ordinaria e delle elezioni del COA e del CPO di Pesaro 2019

AVVISO DI CONVOCAZIONE

QUOTA ORDINE PRATICANTI - COMPIUTA PRATICA

Si precisa che tutti i Praticanti Semplici ed Abilitati al Patrocinio iscritti agli appositi Registri di questo Ordine sono tenuti al pagamento della quota annuale dovuta da tutti gli iscritti.
I Praticanti che hanno conseguito il certificato di compiuta pratica rilasciato dall'Ordine al termine del periodo di tirocinio forense obbligatorio rimangono iscritti ad ogni effetto ai Registri e pertanto sono tenuti al versamento della quota fino al mantenimento dell'iscrizione.
Il rilascio del certificato di compiuta pratica non comporta infatti la cancellazione automatica d'ufficio.
La cancellazione può avvenire solo previa richiesta dell'interessato corredata da marca da bollo da euro 16,00 da presentare alla Segreteria dell'Ordine unitamente alla restituzione del tesserino di riconoscimento.

DL 87/2018 DEL 14/07/2018

Si comunica quanto segue:

il dl 87/2018 ha escluso dallo split payment tutti i compensi che sono assoggettati a ritenuta alla fonte sia a titolo d’acconto che a titolo d’imposta.

Attenzione quindi alla data di emissione della fattura perché il professionista che emette fattura con ritenuta d’acconto nei confronti della pubblica amministrazione non deve più indicare “scissione dei pagamenti” e chi riceve la fattura al momento del pagamento deve trattenere la ritenuta d’acconto ma deve versare al professionista l’IVA.

Il DL 87/2018 è entrato in vigore dal 14/07/2018

 

  

VARIAZIONE TABELLARE TRIBUNALE DI PESARO

In allegato variazione tabellare assegnazione alla sezione penale - dibattimento - a seguito di interpello ex art. 120 circolare tabelle 25/1/2017

Decreto presidenziale n. 3742 del 19/10/2017

allegato

DECRETO ORLANDO

DECRETO ORLANDO OBBLIGHI ASSICURATIVI

DAL 12 OTTOBRE 2017 IN VIGORE IL DECRETO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA 22 SETTEMBRE 2016 - “Condizioni essenziali e massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilità civile e degli infortuni derivanti dall’esercizio della professione di avvocato” (pubblicato in GU Serie Generale n. 238 del 11.10.2016)

Si rammenta ai Colleghi che il prossimo 12 ottobre 2017 entrerà in vigore il Decreto del Ministero della Giustizia n. 238 del 11.10.2016, che stabilisce le condizioni essenziali ed i massimali minimi delle polizze assicurative a copertura della responsabilità civile ed assicurazione obbligatoria dell'avvocato.

QUESTE, IN SINTESI, LE PRINCIPALI NOVITA’

INFORTUNI

Il comma 4 dell’Art 3 della legge prevede l’obbligo assicurativo per ciascun collaboratore, praticante o dipendente per i quali non esista la copertura INAIL.

La copertura insiste durante lo svolgimento dell’attività professionale / in itinere, e copre le seguenti voci:

-morte

-invalidità permanente; spese mediche

-inabilità temporanea

Il decreto prevede altresì che la copertura assicurativa minima per tali voci sia:

per morte (100.000,00 €)

per invalidità permanente (100.000,00 €)

per inabilità temporanea (50,00 € al giorno)

RESPONSABILITA’ CIVILE E PROFESSIONALE

Il decreto ha introdotto alcuni vincoli per le società di assicurazioni ed esattamente:

-Postuma decennale (sono previsti 10 anni di copertura postuma dopo la pensione o la morte dell’assicurato);

-Responsabilità solidale L’avvocato è coperto in caso di danno plurimo (derivante da più professionisti); in questo frangente è l’assicurazione che eventualmente fa rivalsa nei confronti delle altre compagnie, l’assicurato resta comunque totalmente coperto;

-Retroattività illimitata l’assicurazione copre illimitatamente negli anni dal danno che può essere contestato all’avvocato in qualsiasi momento; ciò che fa fede non è quando lo stesso si è verificato ma quando avviene la richiesta del danno; la stessa deve coincidere con la data di stipula assicurativa;

-Rinuncia al diritto di recesso in caso di sinistro la compagnia assicurativa, laddove ha già coperto un assicurato per un danno, non può esimersi dall’assicurarlo di nuovo.

Comma 7 Art. 1

E’ indispensabile, pena la mancanza di copertura, segnalare su ogni polizza le attività giudicate extra o comunque non consuete.

Ogni Compagnia assicurativa ha l’obbligo di adeguare le proprie polizze l decreto 238 del 22/09/2016 entro ottobre 2017.

Si richiama l’attenzione dei Colleghi sulle MODALITA’ ATTUATIVE di cui all’Art. 5:

“1. Fatta salva l’informazione da rendere al cliente ai sensi dell’art. 12, comma 1, della legge 31 dicembre 2012, n. 247, gli estremi delle polizze assicurative attuative dell’obbligo sono resi disponibili ai terzi senza alcuna formalità presso l’Ordine al quale l’avvocato è iscritto e presso il Consiglio nazionale forense, e sono pubblicati sui rispettivi siti internet.

Il presente decreto entra in vigore decorso un anno dalla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.(e cioè il 12.10.2017, n.d.s.)

Le polizze assicurative stipulate in epoca precedente all’entrata in vigore del presente decreto dovranno essere adeguate alle disposizioni in esso dettate.”

Di seguito collegamento al decreto Ministero della Giustizia 22 settembre 2016

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/10/11/16A07253/sg

Comunicazione NUOVI CODICI IBAN

Si informa che a seguito della fusione di Carifano S.p.a. con Credito Valtellinese il codice IBAN relativo al conto corrente dell’Ordine Avvocati Pesaro è stato modificato come segue:

ORDINE AVVOCATI PESARO  IBAN :  IT54G0521613300000009391907

MEDIAZIONE                             IBAN : IT22Z052161330000000009391911

FONDAZIONE FORENSE         IBAN : IBAN: IT22Z0521613300000009391999

Decreto legislativo 15 gennaio 2016 n. 8

Disposizioni in materia di depenalizzazione, a norma dell’articolo 2, comma 2, della legge 28 aprile 2014, n. 67.

ALLEGATO Download

Ordinanza consiglio di stato cautelare su tar n. 1351 Del 2015. Spese di avvio

Il Consiglio di Stato, con l’Ordinanza n. 01694/2015, ha sospeso, in via cautelare, l’esecutività della Sentenza del Tar Lazio n. 01351/2015, sul punto relativo alle spese di mediazione, seguendo peraltro la stessa tesi sostenuta dal Coordinamento della Conciliazione Forense. Le spese di avvio, allo stato, sono pertanto dovute da tutte le parti secondo quanto previsto dal DM 180/2010 e successive modifiche.

ALLEGATO Download

Novità convenzione assicurazioni generali

La convenzione delle Assicurazioni Generali è stata aggiornata con il documento “Novità condizioni 2014”.
Tutti i documenti e le convenzioni delle altre compagnie sono visibili nella sezione Convenzioni.

VAI ALLA SEZIONE sezione Convenzioni

Anticipazione parcelle avvocati iscritti all'Ordine relative a difese di ufficio e patrocinio a spese dello Stato

Disponibile per il download il documento relativo l'anticipazione parcelle avvocati iscritti all'Ordine relative a difese di ufficio e patrocinio a spese dello Stato.

20100225_richiesta-anticipazione-su-parcelle.pdf downlaod

www.fondazioneforensepesaro.it

logo ordine avvocati pesaro piede


ORDINE AVVOCATI PESARO

Piazzale Carducci, 12 - 61121 Pesaro

SEDE E CONTATTI

UFFICI


Gli uffici della segreteria sono aperti
al pubblico: dal lunedì al giovedì
dalle ore 9:00 alle ore 12:00

RECAPITI


Tel. +39 0721 30921

Tel. +39 0721 379180 - Mediazione